Olio essenziale: che cosa è, come estrarlo e come usarlo in cucina

Indispensabili informazioni di chimica per chi si domanda sempre “perché?”. 👩🏻‍🔬
(Se non siete voi, potete saltare direttamente a “Come estrarre l’olio essenziale in casa” ⬇️).

Che cosa è un olio essenziale

È la parte più preziosa dei vegetali. 🤑
È estremamente ricco di principi attivi con funzione protettiva, contro le malattie e contro il tempo che passa e la vecchiaia che avanza. 👵🏻

Come si riconosce un olio essenziale?

È la parte odorosa della pianta: dalle cipolle alle rose, passando per tutte le erbette aromatiche, qualunque pianta abbia un odore è provvista di questi preziosissimi oli essenziali. 🌹 🧅

Di che cosa è fatto un olio essenziale

Di almeno un’ottantina di sostanze diverse, concentrate e importanti, ma molto delicate: l’alta temperatura e l’ossigeno le deteriorano. 😔

Come estrarre l’olio essenziale in casa

(Benvenuti a quelli che arrivano direttamente dal secondo rigo! 🎊)

  • Prendete un vasetto di vetro
  • Metteteci  dentro il vegetale di cui volete estrarre l’olio essenziale, ben pulito e asciutto
  • Aggiungete l’olio di oliva fino a coprire: non sovraffollate il vasetto, l’olio essenziale è potente, basta poca materia prima
  • Chiudete il vasetto con un tappo ermetico

A questo punto l’olio di oliva, che è un grande amico (in chimichese sarebbe un solvente per similitudine) degli oli essenziali, entrerà all’interno delle fibre vegetali, si legherà all’olio essenziale lo trascinerà fuori dalla pianta distribuendolo uniformemente nell’olio del vasetto.

In un paio d’ore tutto l’olio del vasetto profumerà, e non dovrete fare altro che usarlo per cucinare, in modo da usufruire di tutte le preziosissime qualità degli oli essenziali.
E sono intatte, perché gli oli essenziali sono stati estratti a temperatura ambiente (cioè la stessa a cui sono abituati nella pianta) e tramite l’olio di oliva (che li protegge dall’ossigeno). 🌬

Come conservare gli oli essenziali

Dovete solo mettere i vasetti in frigo, così come li avete confezionati: si conservano per mesi.
E li potete anche regalare! 🎁

Ma, a parte queste cose salutistiche, l’avete capito il colpo di genio?

Immaginate nel vostro vasetto: olio di oliva, aglio e peperoncino.
Vi basta lessare la pasta, scolarla e saltarla nella stessa pentola due secondi insieme all’olio aromatizzato.
Niente tagliuzza, soffriggi, schizza la cucina…😱

Più esotico?
Olio aromatizzato con peperone e buccia di arancia, e provate a condire l’insalata. 🏝

Più gourmet?
Olio aromatizzato con nocciole tostate e timo: lessate il riso, condite con l’olio e mantecate con il Castelmagno. 👩🏻‍🍳

In pratica piazzate due o tre vasetti in frigorifero e fate bene alla vostra salute, sporcate la metà delle pentole e cucinate quasi stando seduti sul divano. 🛋 Un sogno! Come se poteste dimagrire dormendo. 🛌

P.s. Domande e richieste su abbinamenti possibili, dolci e salati, fatele qui sotto. ⏬
Ma sugli oli essenziali, non sul dimagrire dormendo… quello purtroppo non esiste! 🤨

Apri su altro device

3 pensieri riguardo “Olio essenziale: che cosa è, come estrarlo e come usarlo in cucina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...